21/10/2022
6 milioni di euro gli investimenti per l’ospedale di Menaggio

AMMODERNAMENTO TECNOLOGICO I fondi del Pnrr per l’ammodernamento tecnologico delle grandi apparecchiature stanziati per l’ospedale di Menaggio ammontano complessivamente ad 1 milione e 624mila euro. “Asst Lariana sta facendo tutto il possibile per potenziare la dotazione tecnologica di tutti i presidi, compreso l’ospedale di Menaggio” sottolinea il direttore generale di Asst Lariana, Fabio Banfi. Il programma prevede l’acquisto di 1 tomografo a risonanza magnetica da 1,5 tesla, di 1 mammografo con tomosintesi, di 1 ecotomografo, di 1 sistema radiologico fisso e di 1 ortopantomografo. Per l’esecuzione dei lavori edili connessi al posizionamento delle apparecchiature sono stati stanziati da Regione Lombardia ulteriori 505mila euro (tali lavori saranno appaltati attraverso Aria). Le procedure di gara per l’acquisto delle macchine saranno espletate dalla Centrale acquisti della pubblica amministrazione (Consip). Ad oggi è già stato acquistato e consegnato l’ecotomografo; per il mammografo è stato effettuato l’ordine di acquisto lunedì 17 ottobre; per l’ortopantomografo, il sistema radiologico fisso e il tomografo a risonanza magnetica si è in attesa di poter procedere con l’ordine di acquisto attraverso il cosiddetto Negozio Elettronico (si è in attesa della comunicazione di Consip). Per quanto riguarda il mammografo - il cui acquisto come detto è stato formalizzato nei giorni scorsi - è da mesi che tecnici ed uffici sono impegnati nella pratica ma queste sono le tempistiche amministrative ineludibili.

CANTIERI Sul fronte dei cantieri, il presidio di Menaggio è interessato in questo momento dai lavori per l’attivazione della Casa di Comunità e dell’Ospedale di Comunità, realtà che saranno inaugurate entro la fine dell’anno (l’investimento complessivo legato al Pnrr ammonta ad 1 milione di euro). Tutta la struttura è inoltre interessata dai lavori di adeguamento alla normativa antincendio e antisismica (finanziamento di Regione Lombardia di 3 milioni di euro). Per quanto riguarda, infine, la Terapia Intensiva, entro la fine dell’anno saranno conclusi sia gli interventi di adeguamento alla normativa antincendio e antisismica, che quelli relativi al riallestimento delle postazioni, intervento quest’ultimo finanziato dalla struttura commissariale governativa per l’Emergenza Coronavirus con 70mila euro. La guardia attiva del medico di Anestesia e Rianimazione è garantita sette giorni su sette e sulle 24 ore con una postazione che è stata resa operativa nel reparto di Ortopedia/Chirurgia. 

SPDC Per quanto riguarda la sospensione dell’attività di ricovero nel Servizio psichiatrico di diagnosi e cura (Spdc) - situazione che si è creata in modo improvviso e non preventivabile - ad oggi i bandi emessi nel corso di quest’anno per l’assunzione di personale medico non hanno avuto esito positivo (a fronte di quattro richieste di graduatorie trasmesse ad altre Asst, per due (Asst Nord Milano 31 gennaio 2022 e 7 aprile 2022 Asst Niguarda) non è seguita alcuna accettazione da parte degli iscritti e per due invece (Ircss Policlinico Milano 2 agosto 2022 e Asst Santi Paolo e Carlo 13 ottobre 2022) non è stata concessa la possibilità di accedere alla graduatoria; il concorso pubblico (indizione 28 aprile 2022, scadenza bando 16 giugno 2022, espletamento prove 19 ottobre 2022) per l’assunzione di quattro dirigenti medici di Psichiatria ha visto la presentazione di due domande da parte di due specializzandi). Nonostante le difficoltà, la riorganizzazione adottata dal Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze ha consentito che la rete territoriale permanesse integra con tutta la sua offerta e garanzia di qualità e attenzione al disagio mentale.