08/07/2022
Punto Nascita e Radiologia interventistica: multidisciplinarietà al servizio delle pazienti

Nella foto l'èquipe della Radiologia Interventistica diretta dal dottor Lorenzo Moramarco

Il Punto Nascita dell’ospedale Sant’Anna si arricchisce di nuovi professionisti che lavorano insieme al gruppo degli ostetrici-ginecologi e al personale della Terapia Intensiva Neonatale. Si tratta dell’èquipe della Radiologia Interventistica, che afferisce alla Diagnostica per immagini ed è diretta dal dottor Lorenzo Moramarco.

“Possono sempre verificarsi casi in cui nonostante le premesse siano tutte per un parto a basso rischio di complicazioni si verifichi poi l’imprevisto - osserva il direttore della Ginecologia-Ostetricia di Asst Lariana, il dottor Paolo Beretta - Accrescere la sicurezza e l'appropriatezza terapeutica, grazie anche a tecniche mini-invasive in costante evoluzione, è fondamentale”. Il pensiero, in particolare, corre ad un recente caso che ha riguardato una paziente che a seguito di un parto fisiologico, a distanza di alcune ore, ha accusato forti dolori pelvici con compromissione delle condizioni emodinamiche dovute ad un grave sanguinamento interno (ematoma del legamento largo esteso ai tessuti paravaginali). Grazie al tempestivo intervento dell’èquipe della Radiologia Interventistica il problema è stato risolto senza dover sottoporre la donna ad un intervento chirurgico, peraltro non sempre risolutivo in casi come questo. “Parliamo di una patologia tra le più insidiose che, pur essendo estremamente rara, può mettere a repentaglio la vita della donna - prosegue Beretta - L’intervento chirurgico “a cielo aperto", tra l’altro, comporta quasi inevitabilmente l’asportazione dell’utero senza garanzia certa di successo”.

La squadra del dottor Moramarco ha, inoltre, una competenza specifica nell’ambito dell’interventistica oncologica e assicura un insieme di procedure mini invasive che offrono un’ulteriore possibile alternativa nella gestione multidisciplinare delle più varie patologie. Il setting tecnologico a disposizione, già inclusivo di due sale angiografiche dotate di ecografo di ultima generazione e di una sala Tc, si è completato con l’acquisizione di un sistema di navigazione di realtà aumentata, che migliora la precisione dell’atto medico, riduce i tempi dell’esame e la dose di radiazione trasmessa al paziente ma soprattutto migliora l’accuratezza della procedura. 

“Ringrazio tutti i professionisti coinvolti - conclude Beretta - che con rapidità e appropriatezza hanno predisposto gli interventi assistenziali necessari per salvare la vita alla paziente".

“Asst Lariana ha strutturato un’èquipe sulle patologie tempo dipendenti e nella radiologia interventistica per i casi urgenti, assicurando un’ottima specificità assistenziale - sottolinea il direttore sanitario di Asst Lariana, il dottor Matteo Soccio - Le complessità dei casi trattati spronano tutte le èquipe a un continuo miglioramento”.