07/10/2022
Giornata mondiale della salute mentale: appuntamento il 9 ottobre

Nell’ambito delle iniziative organizzate per la Giornata Mondiale della Salute Mentale (che ricorre il 10 ottobre) domenica 9 ottobre il Coordinamento Comasco per la Salute Mentale in collaborazione con il Dipartimento di Salute mentale e Dipendenze di Asst Lariana, Csv Insubria, Confcooperative, Consorzio Abitare, Cooperativa Lotta contro l’emarginazione, dà appuntamento dalle 16 alle 19 all’ex tintostamperia Val Mulini in via Mulini 3 a Como.

Il programma prevede appuntamenti con il teatro, la musica e la fotografia così organizzati: alle 16.15 la presentazione del progetto teatrale promosso dall’associazione Trebisonda; alle 16.30 seguirà la messa in scena di un estratto dello spettacolo Il Divano a cura della Compagnia teatrale Apnea cerebrale; dalle 17.30 alle 19 Suoniamo con l’Orchestra Botanica Alchechengi. Dalle 16 alle 19 Alchechengi, Associazione Angelo e Maria, ASVAP 6, Global Sport Lario, La Mongolfiera, L’orto della Pinguina e Scacco Matto presenteranno le loro attività a supporto delle persone fragili. Sempre dalle 16 alle 19 sarà possibile visitare “Donne cancellate” mostra fotografica di Gin Angri, In-visibili mostra fotografica di Alle Bonicalzi e Hoooltre opere del vivaio artistico di Oltre il Giardino. Dal momento che i parcheggi a disposizione nel piazzale dell’ex tintostamperia sono limitati, gli ospiti sono invitati a lasciare l’auto o nell’autosilo Val Mulini o nel piazzale antistante la Caserma De Cristoforis e a poi raggiungere a piedi l’ex tintostamperia. 

Il Coordinamento comasco per la Salute Mentale riunisce le associazioni comasche che si occupano della salute mentale. Per maggiori informazioni è possibile fare riferimento al sito coordinamentocomascosalutementale.it dove sono rese pubbliche tutte le attività promosse. 

“Il Dipartimento di Salute mentale e Dipendenze di Asst Lariana - sottolinea il direttore, il dottor Carlo Fraticelli - da anni sostiene e collabora con le associazioni del territorio e non solo, attraverso il progetto regionale TR18, un patto per la salute mentale che sostiene programmi di inclusione e di attenzione comunitaria. L’obiettivo è costruire percorsi di cura che mettono al centro la persona e lo rendono protagonista. Da parte nostra, in particolare, siamo al fianco delle diverse realtà per promuovere un approccio condiviso e la diffusione di un metodo di lavoro che riconosca e rafforzi le reti di collaborazione tra i servizi, l’associazionismo e il volontariato e faccia riferimento a standard di qualità”. “La Giornata Mondiale - conclude Fraticelli - è un’occasione importante per favorire il superamento del pregiudizio e dello stigma che ancora oggi pesano sul disagio mentale”.