News dall'Azienda
vaccini
cronici
Zerocoda
percorso_nascita

11/10/2017
Ospedale Sant'Anna: da domani l'accorpamento delle Chirurgie Generali

Da domani l'Unità Operativa di Chirurgia Generale e la Chirurgia Generale a indirizzo vascolare e toracico dell'ospedale Sant'Anna di San Fermo della Battaglia saranno accorpate.

Il nuovo assetto prevede un'unica struttura complessa di Chirurgia Generale diretta da Roberto Caronno, già primario della Chirurgia generale a indirizzo vascolare e toracico, a seguito del pensionamento del primario della Chirurgia Generale Pier Giuseppe Capretti, che da domani lascerà il presidio dopo quattordici anni alla guida del reparto.

Questa nuova configurazione consentirà di riorganizzare, perfezionare e potenziare ulteriormente questo settore specialistico. Non cambierà l'offerta finora garantita dal presidio di via Ravona né la sua capacità di essere un punto di riferimento per la cittadinanza sia per l'attività in emergenza-urgenza sia per quella programmata.

L'accorpamento è previsto dal nuovo Piano di organizzazione aziendale strategico (Poas), approvato con DGR n.6687 del 9 giugno, in ottemperanza al Decreto Ministeriale n. 70 del 2015 (Regolamento recante definizione degli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi all'assistenza ospedaliera). Il Poas è stato condiviso e presentato lo scorso anno al Collegio di Direzione, al Collegio dei Sanitari, alle organizzazioni sindacali e all'Ats dell'Insubria.

Nel dettaglio, il Poas prevede l'unificazione dei due reparti e il trasferimento delle attività sotto l'attuale Chirurgia Generale a indirizzo vascolare e toracico, che cambia denominazione in Chirurgia Generale. La scelta è stata dettata dalla necessità di organizzare il presidio e i suoi servizi in coerenza con il dettato del D.M. 70/2015, che indica gli standard dell'assistenza ospedaliera in relazione al bacino d'utenza mantenendo inalterata l'offerta di chirurgia generale, chirurgia vascolare e chirurgia toracica.

Il numero complessivo dei chirurghi generali rimarrà invariato - in totale 20 - e con un unico primario sarà più agevole gestire i turni di guardia e reperibilità e garantire un potenziamento della capacità produttiva. E' prevista per i prossimi mesi una procedura di acquisizione di nuovi professionisti specializzati in chirurgia generale. Inoltre, è già stato effettuato il perfezionamento dell'organico degli ambiti disciplinari vascolare e toracico con due assunzioni.

La nuova Unità Operativa diretta da Roberto Caronno si articolerà in una struttura semplice di Chirurgia Toracica d'Urgenza, una di Chirurgia Vascolare e una di Chirurgia Senologica. L'U.O. si avvarrà anche della consolidata sinergia operativa con lastruttura semplice dipartimentale di Chirurgia Generale a indirizzo polispecialistico per le Urgenze, diretta da Daniele Lovotti e afferente al Dipartimento Chirurgico.

Il nuovo assetto sarà presentato ufficialmente nelle prossime settimane.

Bollini rosa Ospedale all'altezza dei bambini certificazione formazione uni en iso 9001 2008 Areu